Questlove: 'La paura di essere ricattati' impedisce agli artisti di pubblicare musica di protesta

  Manifestanti a Ferguson, Missouri nel 2014 I manifestanti protestano contro la morte di Michael Brown il 21 agosto 2014 a Ferguson, Missouri.

Neil Young fu così scosso dalle foto dei quattro studenti disarmati uccisi da colpi di arma da fuoco militari nello stato del Kent che scrisse 'Ohio' per Crosby, Stills, Nash & Young al momento. Entro la fine della settimana, era in onda alla radio. Era il 1970. Ora, nel 2014, l'indignazione per la brutalità della polizia è diventata molto più diffusa, ispirando proteste e 'morite' a livello nazionale per Michael Brown ed Eric Garner, due neri disarmati uccisi in scontri con la polizia. Giorni fa a Brooklyn, due agenti della polizia di New York sono stati assassinati mentre erano seduti nella loro auto di pattuglia. Ma quest'anno finirà senza una canzone di protesta definitiva.

  Kanye West

Nas, Russell Simmons si uniscono alla protesta di Millions March a New York

Con la disponibilità di piattaforme istantanee come YouTube, SoundCloud, Twitter e Facebook, dov'è il movimento dei musicisti? Alcuni hanno parlato: Alicia Keys ha risposto alla morte soffocata di Garner a Staten Island con “Dobbiamo pregare” ; Tom Morello ha scritto “Marciando su Ferguson” ; J Cole rilasciato 'Sii libero' per Marrone; e Ben Harper ha aperto gli spettacoli con una nuova canzone chiamata 'Call It What It Is (Murder).' Eppure gli inni critici dei tempi sono in gran parte assenti, anche se i manifestanti condannano il sistema che non è riuscito a perseguire gli agenti coinvolti.

'Penso che molto sia dovuto solo alla paura di essere screditato e di non guadagnarsi da vivere', Questamore di Le radici detto A Piedi , riferendosi al contraccolpo il Pulcini Dixie affrontato nel 2003, quando Natalie Maines ha detto al pubblico che la band si 'vergognava' che il presidente Bush fosse del Texas. 'Eravamo tipo, 'Amico, se una donna bianca può perdere la carriera negli Stati Uniti per aver parlato di ciò che è giusto, allora merda, prenderemo la sedia elettrica.' Penso che questa fosse la linea di fondo. E questo ha reso l'America davvero silenziosa'.

All'inizio di questo mese, quando i grand juror nel caso Garner hanno rifiutato di incriminare l'ufficiale del NYPD, D'Angelo ha deciso che era ora di pubblicare il suo album da tempo in lavorazione, Messia nero . Le canzoni sono state completate molto prima della morte di Brown e Garner, ma 'si stanno applicando ora più che mai', ha detto Questlove. 'Con questo disco D'Angelo', ha aggiunto, 'ci sarà sicuramente un cambiamento epocale in cui le persone non avranno più paura e metteranno davvero la loro arte prima delle loro preoccupazioni commerciali'.

Il cantante popolare Pete Seeger ha basato il lavoro della sua vita su questa filosofia. Ha prosperato, anche negli anni '50, quando la radio e la televisione hanno inserito nella lista nera il gruppo di Seeger, The Weavers, a causa dei legami comunisti. Oggi la sua versione di “We Shall Overcome” è spesso considerata la quintessenza della canzone di protesta. 'È l'unico mio disco che abbia mai venduto molto', ha detto Seeger in un'intervista inedita del 2012. Anche la sua portata lo sorprese; ha ricordato di aver visitato un villaggio fuori Calcutta, in India, dove un uomo del posto ha riconosciuto Seeger e ha recitato la canzone in bengalese.

Yasin Bey (Mos Def) parla di Eric Garner, Ferguson, 'Sconvolgimento da una prospettiva globale'

Pochi artisti sono ansiosi di abbracciare l'etichetta di 'musica di protesta', nessuno di più Bob Dylan . 'Le canzoni d'attualità non erano canzoni di protesta', ha insistito nel suo libro del 2004, Cronache: volume uno . 'Ho cercato di spiegare più tardi che non pensavo di essere un cantante di protesta, che c'era stato un pasticcio'. Lo ha dimostrato all'inizio di questo mese. Poche ore dopo la decisione di Garner, Dylan ha suonato al Beacon Theatre di New York mentre i raduni scoppiavano in tutta la città e non dicevano nulla.

'Preferisco chiamarla 'musica da messaggi', e la sto spingendo come genere', Mutulu Olugbala, noto come M1 del gruppo hip-hop Prez morto , detto A Piedi . Ha aggiunto di aver scritto una canzone, 'Unarmed', e sta discutendo se pubblicarla. “Non abbiamo bisogno di canzoni antisommossa; abbiamo bisogno di canzoni rivoluzionarie', ha detto. “Diventiamo attivisti migliori quando siamo nel mezzo di questo tipo di tragedie. Dobbiamo imparare come organizzare una comunità porta a porta, organizzare riunioni e trovare soluzioni, anche più di quanto dobbiamo andare in studio'.

'Purtroppo, siamo in un momento in cui l'anima di quella che dovrebbe essere la canzone del cambiamento sociale edificante è in uno stato di arresto dello sviluppo', Cody ChesnuTT disse Bij Voet. 'Ma spero che in questo clima sociale attuale ci sia un sentimento, un testo, una melodia, una risposta sveglia e carica all'orizzonte che ispirerà una direzione più sana'.

I cantautori hanno a lungo spinto messaggi politici e cause per i diritti umani: Woody Guthrie , Gil Scott-Airone , Joni Mitchell , Sinéad O'Connor , Steve Earle , Stevie Meraviglia E la lista continua. Proprio lo scorso dicembre due membri della band russa Pussy Riot sono stati rilasciati dal carcere dopo aver scontato quasi due anni per aver protestato Vladimir Putin regola, con la loro intera lotta che fa notizia.

E se le nostre abitudini di streaming sono indicative, forse c'è persino spazio per l'ottimismo in questa epoca moderna: Hozier 'Take Me To Church', nominata ai Grammy, è stata nominata la canzone più virale di Spotify del 2014, trattando argomenti che denunciano gli atti di discriminazione gay della Russia, forse un caso in cui la condivisione è premurosa.

Condividi Con I Tuoi Amici

Chi Siamo

Other Side of 25 Fornisce Le Notizie Più In Voga Sulle Celebrità Delle Tue Star Preferite - Copriamo Le Interviste, Le Esclusive, Le Ultime Notizie, Le Notizie Di Intrattenimento E Le Recensioni Dei Tuoi Programmi Televisivi Preferiti.