Gli indipendenti rivendicano il 50% delle vittorie ai Grammy, la quota maggiore nella storia di A2IM

  Gli indipendenti rivendicano il 50% delle vittorie ai Grammy,

Le etichette discografiche e gli artisti indipendenti hanno tirato fuori un po' di hardware pesante al 56° Grammy Awards la scorsa notte, rivendicando la quota più grande di tutti i premi almeno dal 2006, quando l'American Association of Independent Music ha iniziato a seguire la cerimonia. Secondo A2IM, etichette e artisti indipendenti hanno ricevuto il 50% degli onori della serata, comprese grandi vittorie per Macklemore e Ryan Lewis e Vampire Weekend.

Esplorare

Grammy 2014: tutta la nostra copertura

  Gli indipendenti rivendicano il 50% delle vittorie ai Grammy,

Macklemore e Ryan Lewis, che notoriamente hanno creato la propria etichetta per produrre l'album di debutto 'The Heist', si sono portati a casa l'ambito premio per il miglior nuovo artista, battendo aspiranti major tra cui Kacey Musgraves, Kendrick Lamar, Ed Sheeran e James Blake. Il duo di Seattle ha anche dominato le categorie rap con vittorie per il miglior album rap, la migliore canzone rap e la migliore performance rap. Salendo sul palco per il premio Best New Artist, Macklemore ha pubblicizzato il percorso alternativo del gruppo verso il sacro podio.

'Abbiamo realizzato questo album senza un'etichetta discografica', ha detto. 'Ce l'abbiamo fatta in modo indipendente e apprezziamo tutto il supporto.'

Particolarmente assente dal discorso di ringraziamento di Macklemore, tuttavia, era la divisione radiofonica della Warner Brothers Record, che alla fine ha svolto un ruolo chiave nella promozione dei singoli di successo del duo, tra cui 'Thrift Shop' e 'Can't Hold Us' di Bij Voet Hot 100.

Imparentato

Nel suo conteggio, A2IM definisce un'opera indipendente come un'opera i cui diritti di registrazione principale sono di proprietà di un'etichetta o artista indipendente. Le etichette e gli artisti indipendenti, a loro volta, sono quelli non posseduti a maggioranza, o sotto contratto con, nessuna delle tre major o delle loro sussidiarie, vale a dire Universal Music Group, Sony Music Entertainment e Warner Music Group. Ciò non tiene conto delle partnership tra indipendenti e major, che possono coprire cose come distribuzione, marketing, promozioni radiofoniche e altro ancora.

Gli indipendenti hanno anche ottenuto l'onore per il miglior album di musica alternativa, con Vampire Weekend di XL Recordings che ha vinto per il terzo LP 'Modern Vampires of the City'. Le recenti vittorie in quella categoria per gli indipendenti sono andate a Bon Iver nel 2012 per 'Bon Iver, Bon Iver' e Phoenix nel 2010 per ' Wolfgang Amadeus Phoenix .”

L'etichetta indipendente più vincitrice della serata è stata Concord Music Group, che ha portato a casa sei premi tra cui il miglior album blues, il miglior album strumentale jazz e la migliore canzone americana delle radici.

Il successo degli indipendenti ieri sera è stato previsto da una sana rappresentanza nelle nomination ai Grammy di quest'anno. Secondo il conteggio di A2IM, 199 dei 398 candidati nelle categorie non di produttori sono stati firmati per indipendenti.

Condividi Con I Tuoi Amici

Chi Siamo

Other Side of 25 Fornisce Le Notizie Più In Voga Sulle Celebrità Delle Tue Star Preferite - Copriamo Le Interviste, Le Esclusive, Le Ultime Notizie, Le Notizie Di Intrattenimento E Le Recensioni Dei Tuoi Programmi Televisivi Preferiti.