Cardi B vince un verdetto di diffamazione da un milione di dollari contro YouTuber 'malizioso'.

Lunedì (24 gennaio) si è schierata una giuria federale Cardi B sulle sue accuse secondo cui una YouTuber di nome Tasha K ha condotto una 'campagna dannosa' per danneggiare la reputazione della superstar, emettendo un verdetto secondo cui la donna aveva diffamato il rapper e assegnando più di $ 1 milione di danni.

Esplorare

Dopo un processo di due settimane ad Atlanta che ha caratterizzato testimonianza di entrambe le donne , la giuria ha emesso un verdetto secondo cui Latasha Kebe era responsabile per diffamazione e altre due forme di illeciti sui suoi video su YouTube e altri post su Internet, in cui affermava che Cardi B aveva contratto l'herpes, tra le altre voci sgradevoli.

 Problemi

Il verdetto di lunedì ha assegnato a Cardi B $ 1,25 milioni di danni, ma il totale potrebbe potenzialmente aumentare. Martedì inizierà il procedimento per decidere se Kebe deve ulteriori danni punitivi o se deve rimborsare Cardi B's legale spese.

Dopo il verdetto, Kebe ha twittato che lei e i suoi avvocati avevano 'combattuto davvero duramente' e ha ringraziato il suo team legale per le loro 'lunghe ore e notti insonni'. Era 'solo su da qui' e vi avrebbe 'visti tutti tra pochi giorni'. Un avvocato di Cardi B ha rifiutato di commentare.

Cardi B, il cui vero nome è Belcalis Almánzar, ha citato in giudizio Kebe nel 2019 per dozzine di video che contenevano affermazioni scioccanti sul rapper. Un video citato nella causa include una dichiarazione secondo cui Cardi B 'si è fottuta con bottiglie di birra sui palcoscenici delle spogliarelliste'. Altri hanno detto che aveva contratto l'herpes; che era stata una prostituta; che aveva tradito suo marito; e che aveva preso droghe pesanti.

Un processo è iniziato il 10 gennaio presso il tribunale federale della Georgia, durante il quale entrambe le donne hanno preso posizione. Cardi B ha testimoniato di essersi sentita 'suicida' sulla scia dei video di Kebe e ha detto che 'solo una persona malvagia potrebbe fare quella merda'. Kebe inizialmente ha ammesso di aver pubblicato consapevolmente bugie sul rapper, ma in seguito ha cercato di tornare indietro a quella dichiarazione quando è stata esaminata dai suoi stessi avvocati.

Alla fine, lunedì i giurati si sono schierati con Cardi B. Oltre alla diffamazione, la giuria ha anche ritenuto Kebe responsabile per l'invasione della privacy attraverso la rappresentazione sotto una falsa luce e l'inflizione intenzionale di stress emotivo. Gli avvocati di Kebe possono impugnare il verdetto al giudice nelle prossime settimane. Se lo sostiene, i suoi avvocati possono quindi appellarsi contro il verdetto a una corte d'appello federale.

Cardi B è stata rappresentata nel processo da Lisa F. Moore e William A. Pequignot dello studio legale Moore Pequignot LLC e da Gary P. Adelman e Sarah M. Matz di Adelman Matz PC. Kebe era rappresentato da Sadeer Sabbak e Olga Izmaylova di Sabbak & Izmaylova PC.

Condividi Con I Tuoi Amici

Chi Siamo

Other Side of 25 Fornisce Le Notizie Più In Voga Sulle Celebrità Delle Tue Star Preferite - Copriamo Le Interviste, Le Esclusive, Le Ultime Notizie, Le Notizie Di Intrattenimento E Le Recensioni Dei Tuoi Programmi Televisivi Preferiti.